TOBIN TAX


FINECO

L’ art. 1 della legge n. 228 del 2012 ai comma 491-499 prevede l’istituzione di un’imposta sulle transazioni finanziarie, a partire dal 1 marzo 2013. La cosiddetta Tobin Tax si applica ai trasferimenti di proprietà di azioni e strumenti partecipativi emessi da società residenti nel territorio dello Stato. Nello specifico saranno soggette alla tassa tutte le transazioni (a carico del solo acquirente) su azioni di Società italiane aventi capitalizzazione superiore a 500 milioni di euro (al 30 Novembre 2012), a prescindere dal paese dal quale proviene l’ordine o del mercato in cui tali società sono quotate. Inoltre, per gli strumenti derivati aventi come sottostante le società di cui sopra, a partire dal 1 Luglio 2013, sarà prevista applicazione della Tobin Tax. Aliquote e modalità di applicazione L’aliquota prevista per le transazioni su azioni per il 2013 è dello 0,12% sul controvalore del saldo netto positivo di fine giornata. Dal 2014 l’aliquota si ridurrà allo 0,10%. L’applicazione della tassa avviene sul saldo netto di fine giornata relativo allo stesso strumento finanziario, vale a dire per le sole operazioni che a fine giornata generano un saldo positivo rispetto al saldo del giorno precedente. Di conseguenza la tassa non verrà applicata sulle operazioni aperte e chiuse nella stessa giornata. Esempio 1: operazione multiday acquisto 100 azioni a prezzo 10 Supponendo che le azioni vengano mantenute in portafoglio fino alla fine della giornata avremo le condizioni per l’applicazione della tassa. Il calcolo per valorizzare l’importo è controvalore dell’operazione* aliquota= Vale a dire 100 (quantità acquistata)*10 (prezzo d’acquisto)* 0.12%= 1,2€ Esempio 2: acquisto 1000 azioni e vendita 800 azioni nella stessa giornata. In questo caso l’imposta sarà applicata alle 200 azioni rimanenti a fine giornata. Nel caso sopra, pertanto, la Tobin Tax risulta: (1000-800)*10€*0.12% = 2.4€ Esempio 3: acquisto 1000 azioni e vendita 1000 azioni nella stessa giornata In questo caso il saldo della giornata rispetto alla giornata precedente, di conseguenza non si applica la tassa. Aliquota allo 0,22% (che diventa lo 0,2% nel 2014), invece, per le azioni negoziate nei mercati cosiddetti “non regolamentati” (OTC, “over the counter”). Operatività in Marginazione: alla negoziazione in Marginazione vengono applicate le stesse aliquote dell’operatività ordinaria. Sono escluse dalla Tobin Tax: - tutte le operazioni in leva chiuse nella stessa giornata di apertura o in Marginazione Intraday. - Tutte le operazioni su mercati esteri (ad eccezione del mercato francese o di acquisto di azioni su mercato estero di società italiane con capitalizzazione superiore a 500 Milioni al 30/11/2012) . - Fondi, sicav, Obbligazioni, ETF, ETC e Valute (Forex), nonché il trasferimento di proprietà a seguito di successione o donazione. Operazioni ad alta frequenza Sono tali le operazioni, generate da un algoritmo informatico, di invio, modifica e cancellazione degli ordini che avvengono entro la soglia temporale di mezzo secondo. L’imposta è calcolata giornalmente ed è dovuta qualora il rapporto, nella singola giornata di negoziazione, tra la somma degli ordini cancellati e degli ordini modificati, e la somma degli ordini immessi e degli ordini modificati, sia superiore al 60%, con riferimento ai singoli strumenti finanziari. L'imposta si applica, per singola giornata di negoziazione, sul valore degli ordini modificati e cancellati che eccedono la soglia del 60%. DERIVATI Per quanto riguarda i derivati la tassa entrerà in vigore dal 1 luglio 2013. L’aliquota varierà per tipo di strumento (futures, cw, opzioni, cfd, etc) e sarà applicata per lotto, sia sulle transazioni di acquisto che di vendita, sia intraday che multiday.

CODICI SCONTO

NESSUN CODICE SCONTO PRESENTE


Password dimenticata?


24OPTION

CASHBACK
80,00€

PER IL PRIMO DEPOSITO